YCMDM donne del cuoio genuino Scarpe comode per il tempo libero di moda primavera autunnoinverno chiaro Rosa Viola Rosso Nero 34 35 36 37 38 39 , black , 35

B06XGVZGFJ

YCMDM donne del cuoio genuino Scarpe comode per il tempo libero di moda primavera autunno-inverno chiaro Rosa Viola Rosso Nero 34 35 36 37 38 39 , black , 35

YCMDM donne del cuoio genuino Scarpe comode per il tempo libero di moda primavera autunno-inverno chiaro Rosa Viola Rosso Nero 34 35 36 37 38 39 , black , 35
  • tacco-height: 4.5. Materiale superiore: cuoio.
  • Solo materiale: gomma. Materiale: Pelle.
  • Lavorazione: vernice. Figura della punta: appuntito. Elementi popolari: di spessore con, cinghie incrociate.
  • Gentile cliente, prima di procedere all'acquisto, si prega di consultare la specifica dimensione offerto da noi e il check-out se è vestito per you.The colore e le dimensioni del elemento inviato da noi sono strettamente secondo il vostro ordine.
  • Se avete qualunque domanda circa le dimensioni, consultare il nostro personale e che vi aiuterà con esso.
YCMDM donne del cuoio genuino Scarpe comode per il tempo libero di moda primavera autunno-inverno chiaro Rosa Viola Rosso Nero 34 35 36 37 38 39 , black , 35 YCMDM donne del cuoio genuino Scarpe comode per il tempo libero di moda primavera autunno-inverno chiaro Rosa Viola Rosso Nero 34 35 36 37 38 39 , black , 35

In quella settimana, la provincia del Qinghai ha viaggiato interamente a energia rinnovabile . Facile, direte voi: il Qinghai è grande più del doppio dell’Italia, ha meno di un decimo dei suoi abitanti ed è attraversato da alcuni dei principali fiumi del mondo. Con oltre 300 giorni di sole all’anno (quel sole di montagna che ti cuoce il cervello se non indossi un cappello) e battuto dai venti dell’altopiano (l’altitudine media supera i tremila metri), è un luogo perfetto per consentire alla Cina un primo passo fuori dall’era del fossile: energia idroelettrica, fotovoltaica, eolica senza limiti. Anche la Nasa ha fornito un’immagine satellitare di com’è cambiato nel tempo il parco solare di Longyangxia, in Qinghai.

Nel complesso monastico a una sessantina di chilometri a nordovest da Sharnda, il centro principale della contea di Nangchen , al confine con la regione autonoma del Tibet, c’è una donna, anche lei han, che arriva dal Sichuan. È minuta, ha vissuto a Pechino per anni, poi si è spostata qui, dove c’è lavoro. Riempie una betoniera di cemento, lavora alla ristrutturazione del tempio.

CHI SIAMO

COSA FACCIAMO

PRODOTTI

GOVERNANCE

INVESTOR RELATIONS

SOSTENIBILITÀ

MEDIA

LAVORA CON NOI